Lessico


Erofilo

Erofilo sovrintende a un'autopsia
Tavola anatomica di L. Caldani - 1801

Medico greco nato a Calcedone, Bitinia, verso il 300 aC. Fu, con Erasistrato, il massimo rappresentante della scuola medica alessandrina. Studi˛ anatomia praticando dissezioni e descrisse con precisione molte formazioni anatomiche, quali le meningi, il 4░ ventricolo cerebrale, il calamus scriptorius, i plessi coroidei, il torculare o confluente dei seni; per primo inoltre distinse le arterie dalle vene e i nervi in sensitivi e motori.

CavitÓ di Erofilo

Zona di confluenza dei seni venosi della dura madre, situata davanti alla protuberanza occipitale interna, detta anche torculare di Erofilo.