Lessico


Lari

Larario
Taverna di Vetutius Placidus a Pompei

I Lari costituivano una categoria di dei dell'antica Roma, non distinti individualmente, venerati in casa in un apposito sacrario, il larario, posto nel vestibolo o accanto al focolare. Erano degli dei domestici protettori della casa, ma si avevano anche Lari protettori del quartiere (Lares compitales), il cui sacrario sorgeva all'incrocio (compitum) delle strade che delimitavano il quartiere.

Inoltre, a protezione di quanti dovevano lasciare la casa, s'invocavano i Lares viales, nei viaggi terrestri, i Lares permarini, nei viaggi marittimi, e i Lares militares, nelle spedizioni militari.

Erano raffigurati come giovani danzanti o in posa tranquilla, vestiti di corta tunica e coronati di foglie o fiori. Per metonimia, il termine entrato nel linguaggio comune in senso poetico o scherzoso, a indicare la casa o la patria: lasciare i propri Lari.