Lessico


Polypodium vulgare
Polipodio - Liquirizia falsa - Felce dolce

Pianta erbacea perenne della famiglia Polipodiacee, detta anche felce dolce e liquirizia falsa o liquirizia di montagna. Ha radici sottili dal sapore affine a quello della liquirizia vera che si estrae invece dalla Glycyrrhiza glabra della famiglia Papilionacee e che cresce spontanea nella regione del Mediterraneo. Il polipodio colagogo, lassativo, anticatarrale, espettorante, emolliente.

Sori - Se si osserva la faccia inferiore di una foglia di felce si notano dei bottoncini circolari detti sori, contenenti gli sporangi, strutture in cui si formano le spore. Queste, una volta mature, si disperdono nell'ambiente e, in caso trovino condizioni favorevoli, germinano sviluppando una piccola pianta a forma di cuore detta protallo. Su quest'ultimo, corredato sia di organi maschili che femminili, avviene la fecondazione che d origine a una nuova felce, detta sporofita.

 

Ciclo vitale delle felci - Il ciclo delle felci un esempio di riproduzione per alternanza di generazioni: a una generazione diploide che si riproduce per spore (sporofito), succede una generazione aploide che si riproduce per via sessuata (gametofito). La pianta frondosa che tutti conoscono rappresenta lo sporofito: essa produce le spore all'interno di piccole sacche dette sporangi, disposte in file ordinate sulla pagina inferiore delle foglie. Giunti a maturazione, gli sporangi si aprono e disperdono le spore nell'ambiente. Quando una di queste trova un terreno fertile, germina dando origine alla seconda generazione, il gametofito o protallo. Quest'ultimo ospita gli organi riproduttivi maschili e femminili: anteridio e archegonio. Quando il gamete maschile maturo, raggiunge l'oosfera e la feconda, dando vita a un nuovo sporofito.